Gianduiotti di Torino - Alessandro Spagnuolo
51764
portfolio_page-template-default,single,single-portfolio_page,postid-51764,eltd-core-1.0.3,ajax_fade,page_not_loaded,,borderland-ver-1.12, vertical_menu_with_scroll,smooth_scroll,paspartu_enabled,wpb-js-composer js-comp-ver-5.0.1,vc_responsive
 

Gianduiotti di Torino

Pannelli Pubblicitari per una pasticceria torinese

Gianduiotti di Torino

Progettazione e realizzazione di un pannello da affissione pubblicitario in vetrineria. L’immagine è stata creata per arricchire alcune teche fronte strada di una storica attività commerciale in centro cittadino. Il locale, prestigiosa confetteria torinese nota per la produzione artigianale di bon bon e gianduiotti, ha voluto rendere omaggio al cioccolatino che ha reso gloriosa la pasticceria committente già a partire dagli anni ’90 del XIX secolo.
 
La grafica rievoca infatti lo stile formale e cromatico del manifesto pubblicitario artistico sviluppato e diffusosi nella seconda metà dell’ottocento in un periodo in cui gli afficheur dell’epoca si reso conto che l’immagine pubblicitaria per funzionare doveva essere colorata, contraddistinta da campiture sgargianti, capace quindi di attrarre l’attenzione di un passante anche se distante o distratto.
 
Il soggetto della composizione è in realtà triplice e richiama elementi fondamentali che l’antica confetteria vuole evidenziare per la comunicazione aziendale. Come elemento primario troviamo una giovane e spensierata dama vestita di rosso, colore acceso di passione e vitalità, che sfiamma con passo sfuggevole ed esuberante verso lo spettatore. Incalza, nella mano sinistra, quella che potrebbe essere una scatola o più probabilmente una borsa o una pochette dalle tinte dorate e inequivocabilmente caratterizzata dalla forma a lingotto del tradizionale cioccolatino torinese. Infine, sulle tinte di uno sfondo notturno che sfoggia frizzanti richiami di un’allegra città in festa colorata da fuochi d’artificio in lontananza, spunta come un pilastro luminoso il simbolo della città, la sua firma, il suo emblema: la Mole Antonelliana sormontata dalla stella a dodici punte che simboleggia, radiosa, l’orgoglio di un epoca viva e galante.
 
Le scritte essenziali ricalcano le forme tipiche delle affiche nella Belle Epoque, evidenti e colorate, sobrie ma festose al tempo stesso e richiamano il prodotto emblema della pubblicità.
 
Il target a cui si rivolge la comunicazione è certamente maturo e coerente all’impronta del locale, alla sua ricercatezza e all’attenzione per l’eccellenza. Fa principalmente leva a sguardi eruditi e a tutti coloro che desiderano inserirsi in contesti prestigiosi e attenti alla pulizia, all’eleganza e alla qualità di un locale ancora degno di questi valori.
 
Il gusto aristocratico e felice, le pennellate ampie e vigorose, i colori forti e infuocati, i tratti eleganti e il movimento di cui è composto l’intero manifesto, evocano storie passate, anacronistiche ai tempi moderni ma è proprio in un’epoca attenta al diverso, vogliosa di stupirsi e di riscoprire un nuovo vecchio passato capace di contrastare le straripanti forme proprie di una contemporaneità veloce e sfuggevole, quest’immagine vuole attrarre il fascino e l’attenzione degli sguardi contemporanei e gratificare la storia e la tradizione di un locale “fermo” al gusto del bello e “attento” nel restare al passo coi tempi.
TIPOLOGIA DI CLIENTE

Iniziativa di fantasia a scopo didattico/sperimentale.

TIPOLOGIA DI PROGETTO

Realizzazione di pannelli pubblicitari per un ente di ristorazione.

SOFTWARE UTILIZZATI

Adobe Photoshop® Adobe Illustrator®

Date

11 novembre 2019

Category

Branding e Pubblicità, Grafica Pubblicitaria, Sperimentazioni